Se prendessimo le strade di Tokyo e le paragonassimo per esempio a quelle di Madrid ci risulterebbe difficile trovare un filo conduttore: da una parte la città più dinamica del mondo, dove cultura millenaria e visione futuristica si fondono perfettamente dando vita ad uno stile unico che attrae e appassiona pubblico da tutto il mondo. Dall’altra parte una città simbolo del vecchio continente, portabandiera di uno stile classico ed intramontabile dalle radici molto profonde.

Eppure MWM- Mod Wawe Movement- ha accettato la sfida di fondere la cultura occidentale con quella orientale e senza dubbio possiamo ammettere che ci stia riuscendo perfettamente.

Fondata in Spagna nel 2016 da Mike Tao sin da subito il brand si è contraddistinto per alzare sempre di più l’asticella dei canoni streetwear spingendosi oltre i limiti e gli standard comuni a questo stile.

Uno streetwear non per tutti, pensato per chi ha quasi l’ossessione per i dettagli, i materiali e la continua ricerca ed innovazione dietro al prodotto.
Un brand dallo “stile urbano” ma di lusso con una parola chiave che scandisce la mission del brand: il movimento. Si, è proprio questa l’essenza di MWM, un brand in continuo movimento ed evoluzione, fuori dagli schemi e pronto a ritagliarsi sempre più spazio nel mondo della moda, dove è presente da pochi anni ma già ha guadagnato un posto tra i grandi nomi.